La seconda stagione di scavi archeologici a Vetricella (Scarlino,GR)

(Fig.1) Pulizia delle aree di scavo

Il 4 settembre 2017 è iniziato ufficialmente lo scavo archeologico nel sito di Vetricella (Scarlino,GR). Questa seconda campagna di scavo, finanziata con i fondi del progetto ERC nEU-Med, sarà condotta sotto la direzione della Prof.ssa Giovanna Bianchi, del Prof. Richard Hodges e coordinata dal Dott. Lorenzo Marasco per la durata di due mesi (settembre – ottobre) e vedrà impegnato  il Team del progetto affiancato da studenti di archeologia provenienti dalle Università di tutta Italia.

Nella prima settimana, il lavoro degli archeologi si è concentrato sulla pulizia delle aree interne dello scavo (Fig.1). Con l’aiuto dei mezzi meccanici è stato invece possibile aprire dei settori tra il primo ed il secondo fossato ed una parte della zona a sud del sito archeologico (Fig.2).

(Fig.2) Apertura dei settori di scavo mediante mezzi meccanici

Gli obiettivi di settembre saranno:

  • Indagine dei livelli di vita coevi alla struttura della torre e in particolare la fase precedente all’impianto dei fossati (databili al IX secolo).
  • Scavo della parte interna della torre.
  • Indagine dei settori tra il primo ed il secondo fossato (già individuati nella campagna precedente), per identificare le possibili attività produttive (Fig.3).

In ultimo, aprire nuovi settori di scavo per approfondire le indagini sulla zona di accesso al sito medievale di Vetrciella.

(Fig.3)

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

I commenti sono chiusi